neo-gothic villa extension

project: neo-gothic villa extension

location: treviso

design: 2006

realization: 2007

client: private client

partners: toso riccio engineering

The project involves the construction of a new residential unit , harmoniously integrated with the main building unit, consisting of a neo-gothic villa. The new one-level extension is designed along the border wall on the west side of the lot. This strong axis is also followed by the volume distribution to maintain the existing vegetation, which becomes a design guide element: it therefore becomes a controlling element of the project in which the only exception is an inner court, a negative volume subtracted to the rectangular design. This facade, in alternate sliding and fixed glass doors, is covering the entire height of the elevation and creates the connection surface with the main villa, trying to convey the feeling of lightness and transparency of the greenhouses' glazed structures. Sotherly the living spaces are located, while to the north are the service spaces and the bedrooms, consisting in closed volumes placed in the glass box. Along the glass facade, the distribution corridor leads to various rooms. The rooms take light and air from the openings on the roof: this also increase privacy for bedrooms towards the garden and the main villa.

 

 

L’intervento consiste nella realizzazione di una nuova unità residenziale, armonicamente integrata con l’unità edilizia principale, costituita dalla villa in stile neogotico risalente al secolo scorso. Il nuovo edificio si sviluppa su un unico livello che si distribuisce lungo il muro di confine posto ad ovest del lotto, in concomitanza con il sedime del fabbricato esistente. Questa forte direttrice viene seguita anche in base agli studi distributivi effettuati per mantenere in massima considerazione la vegetazione alto fusto esistente, che ne diventa elemento regolatore nel momento in cui modella il volume costruito. Si identifica così l’ingresso alla abitazione con una corte che definisce l’unico elemento di eccezione in un prospetto altrimenti lineare. Tale prospetto, in vetrate scorrevoli alternate a vetrate fisse che coprono l’intera altezza del piano, costituisce la superficie di interfaccia con la villa principale, cercando di trasmettere la sensazione di leggerezza e trasparenza tipica delle strutture vetrate delle serre. Vengono ricavati a sud i locali della zona giorno, mentre a nord trovano spazio i servizi e le camere da letto, caratterizzati da un volume pieno contenuto nella scatola di vetro complessiva. Lungo la vetrata si sviluppa il corridoio di distribuzione ai vari locali che, non avendo punti di contatto con la facciata perimetrale, prenderanno luce ed aria da aperture situate in copertura. Questo inoltre permette di avere una maggiore privacy della zona notte nei confronti del giardino e della villa principale.